“Il futuro appartiene a chi crede alla bellezza dei propri sogni”.

E’ con una citazione di Eleanor Roosevelt che il Presidente dell'Ente Bilaterale Nazionale Società Concessionarie Autostrade e Trafori, Marino Masucci, ha voluto salutare,  i 125 ragazzi ai quali è stato consegnato il premio di merito scolastico EBiNAT 2019.

A ricevere il riconoscimento sono stati ingegneri matematici in erba, futuri dottori, laureati in filosofia, aspiranti storici: ragazzi che, con umiltà e tenacia, hanno realizzato l’obiettivo di riscuotere il massimo dei voti nella scuola secondaria di primo e secondo grado e all’Università. La cerimonia, ricca di sorrisi di gratitudine e soddifazione, si è tenuta presso l’Hotel dei Congressi in viale Shakespeare 29, a Roma.

“Un Paese che non punta sui giovani è un Paese fermo – ha spiegato Masucci introducendo l’evento -. Sentiamo il preciso dovere di incoraggiare i ragazzi che con audacia e passione perseguono i loro obiettivi, in un momento storico particolarmente complicato: a loro auguriamo di formarsi per essere liberi e felici. EBiNAT nasce con il preciso obiettivo di promuovere la mutualità, un principio fondamentale per la coesione sociale. Grazie a tutti i dipendenti, alle aziende e alle organizzazioni sindacali, con uno sforzo di sette euro a lavoratore abbiamo ottenuto un patrimonio collettivo che ci permette di premiare i giovani meritevoli, e di tutelare il personale di Autostrade in questioni delicate come la non autosufficienza e la premorienza”.

Raccomanda agli amici